domenica 19 maggio 2019

Work in progress 2019 - Stay Tuned

Ci sono molte cose che "bollono in pentola" e mai come questa volta il titolo "stay tuned" è adeguato.
La decisione di dedicarmi alle VHF e superiori "tralasciando" le HF si è maturata al punto che il desidero di migliorare il setup di antenne in banda 23 e 13 cm è aumentato.
Per le costrizioni imposte dalla mia abitazione sono limitato nella scelta di antenne e cavi e sono impossibilitato ad installare rotatori (rotori) con le logiche conseguenze.


Ho però pensato ad un sistema di antenne completo che sia abbastanza adeguato ad assolvere lo scopo prefissato.
Ve ne parlerò quando sarà "messo in opera".


L'intenzione è anche quella di "sperimentare" sulla banda SHF ma dedicherò attenzione, tempo e "risorse" solo dopo aver completato quanto sopra accennato.


Attualmente sono attivo in ricezione (banda stretta e banda larga/ATV) via satellite P4-A / Es'hail-2 / Quatar OSCAR 100 ma presto lo sarò anche in trasmissione.


In questo "frangente" utilizzerò soluzioni ti vario tipo.

            


Stay Tuned, ci sono molte cose che la stazione di radioamatore IW0HJR stà per "intraprendere".

venerdì 3 agosto 2018

Il momento decisivo ... "la scelta"

Come avevo già accennato nel vecchio post "Un cambiamento radicale"  (clicca per vedere il post) è arrivato il momento di dedicarmi alle gamme V/UHF e scegliere il setup del sistema di antenne da utilizzare che è strettamente legato al tipo di attività radio che si desidera svolgere.
Il mio interesse, da sempre, è rivolto all'attività SSB/CW, satelliti, EME, etc.



Non avendo la possibilità di utilizzare rotatori di antenna dovrò limitare il mio "interesse" alle attività SSB/CW e sfruttare la comodità di uno switch di antenna remoto a 4 posizioni (già in mio possesso) per commutare 4 antenne Yagi polarizzate orizzontalmente dirette verso i 4 punti cardinali fondamentali.


A questo punto nasce il problema della larghezza dei lobi di irradiazione dell'antenna Yagi.
Per semplificare, se un segnale proviene da Nord/Est, da Sud/Est, da Sud Ovest o da Nord Ovest questo potrebbe essere in parte attenuato a causa della conformazione del lobo di irradiazione sul piano orizzontale.
La prerogativa di un'antenna direttiva è proprio quella di avere lobi di irradiazione stretti e più lo sono più l'efficienza dell'antenna è alta e la capacità di discriminare segnali provenienti da una sola direzione elevata.


Per tentare di coprire il piano orizzontale a 360° in modo più eterogeneo possibile ho scelto di utilizzare antenne con pochi elementi direttori in modo che il lobo di irradiazione sia il più ampio possibile, questo però comporta che le antenne offrono guadagno non elevato (bassa efficienza) e sono pertanto poco "performanti", sopratutto per le lunghe distanze.
Ho scelto due modelli di antenna prodotti dalla ditta spagnola EAntenna anche per una questione di praticità di utilizzo, i modelli sono la EA2705B9 e la EA270ZB13 ... dovrò decidere quale delle due adottare.
Ci tengo a dire che non'ho nessun rapporto commerciale , diretto od indiretto , con la EAntenna.


La scelta è stata fatta e ruota intorno ad uno di questi due modelli che richiedono installazioni differenti.
Le "B9" potrei montarle su una "X" posta in testa al mast mentre le "B13" dovrei posizionarle a debita distanza l'una dall'altra una sopra l'altra sullo stesso mast.
Rimane da affrontare il discorso su quanto un mast conduttivo ed uno non conduttivo possa incidere sul lobo di irradiazione ma questo ed altri aspetti legati all'installazione verranno affrontati in altri post dedicati.
Spero che per il mese di settembre avrò preso la decisione definitiva e sarò in possesso di tutto il materiale necessario all'installazione.

A presto de IW0HJR    Op. Romano

domenica 25 febbraio 2018

23cm "bis", ma stavolta ...

... con antenna WiMo PA-23R polarizzata in orizzontale e direzionata (fissa) verso Monte Gennaro.
L'ICOM IC-910H ha permesso di operare in SSB (USB) cosa impossibile da fare con l'Alinco DJ-G7E usato nell'ultimo test di collegamento.


Facendo due conti su quanto riporta QRZ.COM e sfruttando qualche carta geografica ho estrapolato i gradi approssimativi di puntamento antenna.
Quanto riportato sembra corrispondere con i dati di puntamento di Flavio IU0FNL e sembra confermare il contatto per riflessione (Grazie al Monte Gennaro).


Il piccolo e modesto pannello sicuramente mi ha aiutato a sfruttare il fenomeno di riflessione considerando anche le caratteristiche elettriche non particolarmente "critiche".
Il guadagno dichiarato di 9 dBD non'è elevato e gli angoli per 3dB di attenuazione dei lobi orizzontali e verticali sono rispettivamente di 67° e 54°, valori assolutamente non critici per il puntamento.


E' stato interessante, grazie alle possibilità offerte da Flavio IU0FNL, eseguire dei test comparativi usando antenne con polarizzazione lineare orizzontale e circolare ... ma per questo vi lascio al video (da 7' 30" circa).
Per finire un ringraziamento per il contatto radio ed il bel QSO a Flavio IU0FNL radioamatore e persona squisita e preparata ... che segue questo Hobby con grande passione.

73 de  IW0HJR    Op. Romano

lunedì 5 febbraio 2018

Inizio anno di "buon auspicio" ?

Nel mio ultimo articolo ho descritto il desiderio di dedicarmi alle gamme di frequenza VHF e superiori a causa della comparsa di molti segnali di disturbo su quasi tutto lo spettro delle decametriche (HF) che mi impediscono di operare in radio come si conviene.
Se farsi ascoltare non'è un problema lo è invece ascoltare e chi mi conosce sà quanta importanza do a questo aspetto.
In attesa di definire il nuovo sistema di antenne ho ripristinato il commutatore remoto di antenna SSB Electronic ACS-2004 sostituendolo con uno nuovo ed aggiornato.
In questo modo sono tornato operativo in V/UHF sfruttando la già presente antenna verticale collineare Diamond X-50N, scelta a suo tempo con criteri precisi.
Ricollegato l'ICOM IC-910H è bastato poco per ripristinare anche l'antenna a pannello WiMo PA-23R, disposta per utilizzare la polarizzazione orizzontale e puntata "fissa" verso M.Gennaro che in passato ho usato come "riflettore naturale".
Questa antenna è posizionata sul balcone e non sul tetto e si avvale di una "linea di discesa" in cavo coassiale Aircom Plus lunga circa 22 metri.


La prima "sorpresa del 2018", però, è avvenuta il 19 gennaio utilizzando il portatile Alinco DJ-G7E che utilizzato a massima potenza e con l'antenna originale ha permesso il contatto radio con la stazione di radioamatore IU0FNL, Flavio, in banda 23cm.
Non posso nascondere che è stata una sorpresa per entrambi anche perchè io trasmettevo da dentro casa, dietro la finestra.


Considerando che il segnale ha dovuto attraversare in qualche modo tutta Roma e che ci si ascoltava meglio quando posizionavo l'antenna del portatile in orizzontale verso M.Gennaro direi che anche stavolta l'orografia della mia posizione mi ha "aiutato" o meglio "Gennaro mi ha aiutato" con qualche "riflessione benevola" confermata anche dall'amico Flavio (usando antenne direttive polarizzate in modo lineare e circolare).
Di certo io e Flavio non siamo a "portata ottica" ma IU0FNL ha una buona stazione radio.


Considerato il risultato ho "regalato" al DJ-G7E quegli accessori che mi permetteranno di utilizzarlo al meglio anche in futuro.
Una piccola spesa che avrei dovuto fare a suo tempo.


La seconda sorpresa, invece, è avvenuta il 4 febbraio 2018.
In ascolto in 2 metri seguivo vari QSO locali e per caso mi trovo ad ascoltare a 144.300 MHz USB.
Tutti parlavano ma nessuno sembrava ascoltare la chiamata di IK8TRJ.


Come mia abitudine lascio finire i QSO "locali" ma continuavo ad ascoltare le chiamate di Domenico.
Non'ho resistito ed'ho provato a chiamare.
Io con la verticale Diamond X-50N, di certo non aiutata dai 66 metri di calata di RG-213 Foil ormai "datato", e Domenico IK8TRJ con la sua J-Pole antenna e la fantastica posizione siamo riusciti a stabilire il contatto.
Una bella tratta di circa 183 Km,  grazie anche a quel poco di propagazione che ha sicuramente aiutato.


Il 2018 per me è iniziato così e di certo gli "stimoli" per perseguire quello che mi ero ripromesso non sono mancati.
Normalmente scrivo "articoli mirati" e sò che questo lo sia meno ma, ad essere onesto, il piacere e la soddisfazione ricevuta da questi contatti mi ricorda quali sono e quali sono state le mie "preferenze".
Credo proprio che affronterò con serenità e maggiore convinzione quanto "pianificato" a dicembre del 2017.

Se siete arrivati a leggere fin qua siete "degli audaci" e per questo vi ringrazio.
Spero che questo modesto articolo sia stato di vostro gradimento.

Un saluto dalla stazione di radioamatore IW0HJR   Op. Romano

domenica 31 dicembre 2017

Un "cambiamento radicale"

Era molto che non scrivevo qualcosa su questo Blog e colgo l'occasione per inviare i migliori auspici per un buon anno nuovo.


Il 2017 ha visto la comparsa di molti segnali di disturbo che impediscono il corretto uso delle HF.
Dopo innumerevoli riflessioni ho deciso di dedicarmi unicamente alle gamme VHF e superiori.
Lo spettro radio, in questa porzione di frequenze, è "più pulito" delle HF (per ora) e con i dovuti accorgimenti potrebbe dare anche qualche soddisfazione.


IW0HJR, in fin dei conti, è nato con la passione per il traffico SSB in 2 metri (a salire), l'interesse per l'attività SAT, l'interesse per le microonde e la passione "sfrenata" per i contatti EME che nelle condizioni attuali sono un traguardo da non prendere nemmeno in esame (purtroppo).


L'impossibilità di poter utilizzare rotatori di antenna e quella di non poter applicare ulteriori cavi di discesa mi costringerà ad usare "soluzioni alternative" ma di certo la mia volontà è quella di non rimanere legato alla polarizzazione verticale.
Per risolvere questo "rebus" utilizzerò l'attuale sistema di switch di antenna a 4 posizioni che consente anche di inviare una tensione continua per alimentare eventuali preamplificatori da palo.
Per le antenne utilizzerò 4 Yagi multibanda direzionate verso i punti cardinali ... Nord Sud Est Ovest.


Non'è una configurazione estremamente efficiente ma permette di operare in V/UHF utilizzando la polarizzazione orizzontale per il traffico SSB ed in caso preamplificatori di antenna a basso rumore.
Vedremo se questa soluzione ripagherà nel tempo con qualche bel contatto.
Il 2018 potrebbe essere un anno "interessante" ... di certo un anno che segnerà un "cambiamento radicale" per la tipologia di attività radio che andrò a svolgere.

Vi lascio rinnovando a tutti/e voi sinceri auguri per l'anno che stà per arrivare sperando di potervi contattare in radio.

Best 73 de    IW0HJR    Op. Romano